BOOK NOW

Milano City

Duomo-di-Milano

Cosa vedere per prima cosa a Milano se non il Duomo?

 

L’itinerario turistico può iniziare dalla piazza simbolo della città, con la cattedrale sulla cui guglia più alta svetta la “Madunina“ (fermata Duomo con la metro 1 e 3, la rossa e la gialla). Il Duomo può essere visitato, anche dall’esterno salendo sulle terrazze superiori tramite scale o ascensore: lo skyline di Milano vale il prezzo del biglietto.

 

Alla sua destra il Palazzo Reale, sede di mostre d’arte ed esposizioni, alla sinistra Galleria Vittorio Emanuele II. Con una “passeggiata coperta” a forma di croce, tra vetrine di marchi d’alta moda e ristoranti stellati, si arriva a Piazza della Scala, dove si possono raggiungere le vie del quadrilatero della moda: via Montenapoleone, via Spiga, via Manzoni, via Sant’Andrea.

 

Nella direzione opposta verso Via Orefici e Piazza Cordusio si prosegue lungo Via Dante. Proprio di fronte il Castello Sforzesco con la grande fontana che precede l’ingresso. Il castello ospita vari musei tra cui una sezione egizia e una pinacoteca.

 

All’uscita dalla porta opposta all’ingresso, se la giornata è bella, si può camminare nei percorsi verdi di Parco Sempione e rilassare sdraiandosi sul prato o su una panchina. 

 

Non lontano c’è il distretto smart di Porta Nuova con oltre venti edifici tra grattacieli, uffici, centri culturali, tutti caratterizzati da una notevole altezza e un forte impatto architettonico.

 

I più importanti: la Torre Unicredit, più alto grattacielo in Italia; la Torre Solaria, più alto grattacielo residenziale del Paese; la Torre Diamante, dalla caratteristica forma squadrata; il Bosco Verticale, con i suoi giardini pensili.

Una passeggiata pedonale porta a piazza Gae Aulenti, premiata dal Landscape institute come una delle piazze più belle del mondo anche in termini di innovazione e tutela ambientale, con l’Unicredit Pavilion, padiglione ligneo e tondeggiante progettato da Michele De Lucchi, sede d’incontri ed eventi.

 

Un altro luogo imperdibile sono le Colonne di San Lorenzo. Le sedici colonne in marmo, lascito dei Romani, risalgono al III secolo D.C. fanno da completamento della Basilica di San Lorenzo che trovate alle spalle delle colonne stesse. Il piazzale di sera è uno dei punti di incontro preferiti dai milanesi.

 

Dalle Colonne di San Lorenzo l’itinerario prosegue lungo Corso di Porta Ticinese fino a a Piazza XXIV Maggio dove s’incontra la Darsena, da cui partono i due Navigli lombardi (Pavese e Grande). Oltre a essere in passato il porto della città, la darsena era uno snodo idrico di grande importanza. Oggi, dopo i lavori di riqualificazione, è diventata il centro del divertimento milanese. 

 

L’Hotel Corte del Naviglio si trova al fondo del Naviglio Grande.

palazzo_reale
CastelloSforzesco2
Milano-Porta-Nuova-Garibaldi
Colonne-di-san-lorenzo-milano